Pregno di significati, la sua dualità si esprime in una criptica chiarezza, sua caratteristica primaria quella di riuscire ad oltrepassare le barriere del fattore critico razionale. Quello che di un simbolo sfugge all’interpretazione della mente logica viene decodificato alla perfezione dalla mente creativa in un processo che il movimento ermetico ha imparato a conoscere, dominare e usare con maestria per il passaggio evolutivo dell’uomo.

Per arrivare a vivere l’età dell’Oro, inteso come pienezza del Sé, sono necessarie diverse Alchimie, ovvero trasmutazioni dell’Ego. L’essere umano da pietra grezza si trasforma in pietra aurea attraverso la conoscenza e la pratica delle leggi fisiche e metafisiche della Natura, che lo traghettano dalle ombre interne alla luce eterna.

Conoscenza come Ricchezza, punto di arrivo e di partenza per una nuova dimensione individuale.

L’utilizzo della Simbologia Ermetica diventa così un complemento prezioso per coloro che ricercano strumenti funzionali e efficaci come coadiuvante di un processo di miglioramento e cambiamento personale, validi alleati nel raggiungimento del propri obbiettivi.

Sia il Cammino Ermetico che quello dell’Alchimia Umana sono stati per secoli riservati solo ad Iniziati, richiedono ordine, rigore e serietà, oltre a profonda conoscenza e rispetto della Natura.