Skip to main content

Quando il passato non è passato

Pubblicato —

Spesso rimaniamo ancorati a emozioni negative, dolori, delusioni, storie finite

Le tecniche per liberarsi dall’attaccamento a ciò che non c’è più e vivere nel qui e ora.

Il passato è passato. Quante volte abbiamo sentito questa espressione: eppure nella pratica tra il dire e il fare c’è di mezzo un mare di emozioni che rendono difficile, a volte, lasciarsi il vissuto alle spalle. Il ricordo dei tempi andati può diventare ossessionante a tal punto da impedire di vivere il presente.

Ci ritornano in mente momenti belli e altri faticosi, dolorosi, dinamiche che non avevamo capito, speranze deluse, persone e progetti su cui avevamo puntato…

Rimanere impigliati nella rete delle memorie può essere un brutto affare, soprattutto quando sono infelici. Come sabbie mobili possono farci sprofondare e inghiottire. La maggior parte di noi sa cosa vuol dire: ci aggrappiamo alla rabbia, alla frustrazione, al risentimento e alla paura, perché resistere ci fa sentire meglio, come se ne avessimo ancora il controllo.

Trattenere il passato è doloroso e inutile

Foto Nika Kakalashvili/Pexels

Tuttavia, quando siamo veramente onesti con noi stessi, ci rendiamo conto che, nel tempo, trattenere quello che di fatto continua a vivere solo nella nostra mente è molto più doloroso che imparare a lasciar andare.

Ad un certo punto, bisogna scegliere tra ciò che è dannoso e ciò che è difficile, perché la cosa peggiore del trattenere paralizza le possibilità di andare avanti, è come guidare guardando lo specchietto retrovisore invece che la strada davanti a noi.

Guardare al futuro con ottimismo
Nel corso delle ricerche di studio sull’analisi comportamentale ho intervistato decine di vecchiette e vecchietti serafici, ultranovantenni sani e lucidi.
È bene considerare la caratteristica più importante che emerge dalle loro testimonianze e che sembra distinguere le persone serene dalle altre: la loro capacità di guardare al futuro con ottimismo, gioia ed eccitazione, nonostante l’età. Hanno imparato a lasciare andare il passato e ad andare avanti. Confidano che il meglio debba ancora venire.

Lasciar andare richiede una determinazione interiore. Ci vuole impegno e pratica. Per rendere le cose più facili, questa semplice tecnica di autoipnosi può aiutarti a fare proprio questo.

Foto Canvas

Semplice tecnica di ipnosi e autoipnosi per lasciar andare il passato
Ecco i passaggi da seguire:

Scegli un momento in cui puoi rilassarti, preferibilmente la sera prima di addormentarti
Fissa il soffitto senza battere le palpebre fino a quando gli occhi si stancano e vogliono chiudersi. Chiudi gli occhi
Fai 3 respiri molto profondi: inspira con il naso ed espira con la bocca leggermente socchiusa fino a far uscire tutta l’aria. Dopo la terza espirazione, ascolta le seguenti parole che avrai precedentemente registrato con la tua voce.

Ora lascio andare tutto quello che è stato.
Rilascio completamente il passato e vivo nel presente.
Vado avanti lasciando indietro il passato.
Scelgo di perdonarmi e di perdonare gli altri. Senza bisogno di vendette, quello che è successo è successo e lo uso per essere una persona migliore.
Mi perdono, perdono e mi libero.
Senza zavorre andare avanti nella mia vita è più facile, più leggero il mio incedere.
Il perdono mi ha restituito la libertà di lasciarmi andare e andare avanti un giorno alla volta.
Permetto solo ai bei ricordi di abitare il presente. Vivo gioiosamente nel qui e nell’ora.
Ora sono oltre il mio passato.
Posso mollare la presa, lasciar andare senza più bisogno di aggrapparmi a quello che è successo in passato. Imparo da quelle esperienze e vado avanti verso nuove energie in modo da creare un nuovo futuro per me.
Scelgo come mi sento e mi sento fantasticamente bene.
Quando lascio andare il passato, posso creare il futuro in un modo migliore e il mio futuro è migliore di quanto potessi mai immaginare.
Sono esattamente dove dovrei essere proprio qui, proprio ora. E così è!

Il segreto per un buon risultato è la costanza

Foto di Lisa Fotios/ pexels

Dopo l’ultima affermazione puoi scegliere se addormentarti, se possibile, oppure se aprire gli occhi. In questo caso fai passare qualche istante per riprenderti del tutto prima di tornare alle tue occupazioni. Dopo 30 giorni di ascolto, almeno una volta al giorno, noterai un cambio di prospettiva, di pensieri e di sentimenti nei confronti del tuo vissuto passato.

Ricorda che il segreto è sempre e solo la costanza, questa pratica usa delle semplici e potenti affermazioni come promemoria al tuo inconscio della tua determinazione ad andare avanti.

Nel caso tu abbia avuto esperienze pregresse che ti hanno bloccato, lavorare sulla presenza darà un impatto ancora maggiore al tuo cambiamento. Uniscila a questo esercizio online guidato per lasciare il passato e anche a questa ipnosi guidata che ti aiuta nel cambiamento perché, per andare avanti, devi prima lasciarti andare e insieme all’esercizio di autoipnosi proposto offrono l’ispirazione e la motivazione di cui hai bisogno per fare pace con te e la tua storia una volta per tutte. E poi dormici su beatamente!

Per saperne di più:
Leslie M. Lecron “Hypnoforza” Edizioni Euromail, 1993
Ester Patricia Ceresa Ipnosi e autoipnosi dalla A alla Z: un manuale completo di teoria e pratica. Corso online di ipnosi e autoipnosi .
Michael Fox “The Psychology of Letting Go”, RBM A Journal of Rare Books Manuscripts and Cultural Heritage,2011

Link utili
Esercizio online guidato per lasciare il passato
Autoipnosi guidata per il cambiamento

Per te 1 Corso Online, Workshop, 1 Professional Master, sessioni private e una playlist interamente dedicata con più di 40 Video e Tutorial


Ester Patricia Ceresa

Ester Patricia Ceresa


Articoli Correlati
che potrebbero interessarti

REAL HYPNOSIS Regressione alle vite passate. L’ uomo che era una ragazza nel 321 A.C

Voglio condividere con te un momento interessante, questo è quello che è successo durante una ses…

Apriamo una finestra sulla medicina del futuro

Il Congresso Quantico online ha riunito diversi relatori sul tema della meccanica quantistica app…

Quando il passato non è passato

Spesso rimaniamo ancorati a emozioni negative, dolori, delusioni, storie finite Le tecniche pe…